ILLEGITTIMITA' ESPROPRIAZIONE PER IRREGOLARITA' IN INDENNITA' ESPROPRIO DI AREA NON EDIFICABILE

A.N.P.T.ES. 
Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati

Questa è una delle Schede informative da noi predisposte a difesa degli espropriati.

Per esaminare tutte le Schede del Sito clicca qui: INDICE GENERALE - HOME

Per esaminare le altre Schede di questa Sezione clicca qui:  A.6 Illegittimità nella procedura

17 -  DETERMINAZIONE DELL'INDENNITA' NEL CASO  DI ESPROPRIO
DI UN'AREA NON EDIFICABILE

SI VIOLA LA LEGGE QUANDO:

a) Si contesta legittimità dei manufatti esistenti ai fini della liquidazione dell’indennità

b) Si espropria in misura parziale un bene con un’indennità che non tiene conto della perdita di valore della parte restante

c) non si riconosce all'espropriato la qualità di  coltivatore diretto o imprenditore agricolo a titolo principale con conseguente determinazione di un’indennità inferiore a quella spettante

d) Si corrisponde un’indennità non aumentata delle somme pagate dall'espropriato per qualsiasi imposta relativa all'ultimo trasferimento dell'immobile

SI RICORDI. Quelle qui elencate sono le norme italiane che, quando sono in contrasto con le norme CEDU, devono essere disapplicate; vengono qui riportate per completezza espositiva. Le norme CEDU sono illustrate (sinteticamente per gli espropriati e per esteso per i professionisti) nelle altre sezioni del Sito.