CLAUSOLE DA INSERIRE NELL'ACCORDO CON CUI SI ACCETTA L'INDENNITa' DI ESPROPRIAZIONE

A.N.P.T.ES. 
Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati

Questa Ŕ una delle Schede informative da noi predisposte a difesa degli espropriati.

Per esaminare tutte le Schede del Sito clicca qui: INDICE GENERALE - HOME

Per esaminare le altre Schede di questa Sezione clicca qui: A.1 le trappole da evitar

3 - L'Amministrazione, quando ha pagato, a volte rivuole i soldi

 

Un principio pericoloso definitivamente sancito dalla Cassazione a Sezioni Unite.

UNA SENTENZA CHE SANCISCE DEFINITIVAMENTE UN PRINCIPIO PERICOLOSO
L'espropriato che ha accettato ed incassato l'indennitÓ offerta dall'Amministrazione, deve restituirla se il procedimento non si perfeziona nelle forme previste dalla legge (ad es. se la Pubblica UtilitÓ viene revocata).
CASSAZIONE, SEZIONI  UNITE CIVILI sentenza 26 maggio - 27 giugno 2009


Cosa significa questo.

Attenzione quindi: questo significa che, se l'espropriato Ŕ soddisfatto dell'indennitÓ offerta e vuole accettarla, deve considerare le somme ricevute come "prese in prestito" fino a quando la procedura non si conclude regolarmente.
E' quindi utile, se si vuole accettare, fare in modo di eliminare radicalmente la possibilitÓ di dover restituire i soldi ricevuti.

Consigli.
Si consiglia agli espropriati,  quando sono soddisfatti dell'indennitÓ offerta e vogliono accettarla, di assicurarsi di non dover restituire i soldi, inserendo nell'atto di accettazione o di trasferimento clausole idonee a garantirsi.